L’architettura del vino

Muri a vista in cemento rosso-bruno svettano verso il cielo fino a nove metri di altezza, grandi e imponenti come le rocce sullo sfondo, che hanno fornito lo spunto per il loro colore.
Nel bel mezzo, la cantina delle barrique, sovrastata da un maestoso tetto dalle linee asimmetriche. Tutto ciò ci consente non solo di sfruttare la gravitazione per la nostra delicata vinificazione, ma anche di raccontare aneddoti sulle peculiarità dei nostri vini, della nostra patria e della nostra cantina.

In seguito all’attenta restaurazione della storica sede di Campi risalentemal XVI secolo e alla sua trasformazione nella nostra casa madre, con tanto di sale per presentazioni, sede amministrativa ed enoteca, la sintesi tra patrimonio edilizio storico e ricercata architettura contemporanea ha raggiunto la perfezione. Una struttura pluripremiata, espressione di tutto ciò in cui crediamo e grande dono non solo per i nostri vini, ma anche per gli appassionati di architettura.

CANTINA

Il complesso architettonico pone al centro il processo di vinificazione, reso trasparente e ben visibile dall’esposizione delle fasi della lavorazione e degli oggetti che le rappresentano, come tini, presse e botti.

ENOTECA

Integrata nella straordinaria struttura architettonica della cantina Nals Margreid, si trovano l’enoteca per la vendita dei vini e la raffinata sala per gli assaggi e le degustazioni. Un insieme di spazi, concepiti e realizzati a regola d’arte per condurre il visitatore in un autentico viaggio nel mondo del vino.